Che cos’è Google AdWords – Le 4 componenti che devi conoscere per fare Ads

By 7 febbraio 2018AdWords
che cos'è google adwords

Che cos’è Google AdWords

Per spiegarlo occorre prima capire cosa sia Google.

Google è il principale motore di recerca al mondo. I suoi numeri sono impressionanti. Performa infatti 3.5 miliardi di ricerche al giorno, equivalenti a 1.2 triliardi all’anno (1+12 zeri).

Per essere precisi, Google è un “sistema di riferimento”, come le pagine gialle.

Quando hai una domanda, vai su Google. Ad esempio, se hai trovato quest’articolo forse hai cercato “Che cos’è Google AdWords?”

L’algoritmo di Google tenta di soddisfare la tua richiesta con una “classifica di risposte”, in base a quello che crede sia più rilevante per te.

Google monetizza il suo motore di ricerca (che è gratuito) con Google AdWords.

AdWords è una piattaforma pubblicitaria. E’ anche la più complessa e potente al mondo, ma anche la più costosa.

Pensa a tutti i progetti che Google ha lanciato dal ’98, ovvero l’anno della sua fondazione. Eppure, il 97% del reddito di Google proviene da Adwords.

Alcuni fatti interessanti:

  • Più di 80 miliardi di dollari di attività economica sono generati da AdWords negli Stati Uniti ogni anno
  • Amazon spende 60 milioni di dollari ogni anno in pubblicità su AdWords
  • I primi 3 annunci, quelli in alto nella prima pagina dei risultati di Google, prendono il 40% dei clicks
  • 45.5% della gente non conosce la differenza tra un risultato organico e un annuncio
  • Google Display raggiunge l’80% di internet
  • Il remarketing genera un ROI di oltre il 600%

Dove sono mostrati gli Ads di Google?

In 4 posti:

  • nella pagina dei risultati di ricerca o SERP
  • nel Google Display Network o GDN
  • su Youtube
  • sotto forma di prodotti in Google Shopping

Ads nei risultati di ricerca o SERP

I risultati di ricerca appaiono nella SERP (search engine result page). La SERP è semplicemente la pagina che vedi quando effettui una ricerca.

google serp adwords

La SERP può apparire diversa in base al tipo di ricerca ma ci sono sempre e solo due tipi di risultati, i risultati organici e gli annunci.

Nell’immagine sopra, gli annunci sono quelli dentro la linea rossa.

Generalmente, per parole chiave competitive, ci sono 3 annunci in alto e tra i 6 e gli 8 nella barra laterale.

Sotto gli annunci in alto appaiono i cosiddetti risultati organici, a cui accennavamo prima. Ovvero, “la classifica” di risposte che Google offre alla tua domanda, in ordine di rilevanza.

Se clicchi su un risultato organico nessuno paga niente. I risultati organici rientrano nell’ambito della Search Engine Optimisation o SEO.

Al contrario, se clicchi su un Ad, qualcuno paga per quel click e Google guadagna.

Ads nel Google Display Network o GDN

Il GDN è il secondo posto dove trovare gli ads di Google.

Il Display Network è un conglomerato gigantesco di websites affiliati a Google. In pratica, chiunque abbia un blog o un qualsiasi website può far parte di questo network. Generalmente i bloggers utilizzano AdWords per monetizzare il proprio sito, offrendo sezioni delle proprie pagine a Google come spazi pubblicitari da riempire.

cryptocurrency trend google display advertising

[cryptocurrencytrend.org]

L’immagine sopra mostra un ad di Salesforce. Tuttavia, non tutti gli ads di questo tipo provengono da Google AdWords. Ci sono tantissimi altri ad exchanges che pubblicano annunci in forma grafica. Google è comunque di gran lunga il pesce più grosso.

Gli annunci del display network possono avere forme diverse. Rettangoli bassi e larghi, in cima, dentro la pagina o in fondo. Possono essere più o meno stretti e alti (detti “skyscrapers”), che in genere trovi nella barra laterale, a destra o a sinistra. Possono essere quadrati ecc. Google offre varie possibilità agli advertisers.

Anche quì, se clicchi su uno di questi banners, qualcuno paga e Google guadagna.

I video Ads su Youtube

Come saprai Youtube è di proprietà di Google.

I video ads rappresentano un’opportunità gigantesca per le aziende per raggiungere nuovi clienti, considerando che Youtube ha oltre 1 miliardo di utenti attivi.

annuncio su youtube

AdWords video ha il più alto tasso di conversione media, pari al 14%. Cosa significa tasso di conversione del 14%? Significa che se 100 persone vedono il tuo video ad, 14 fanno quello che tu vuoi che facciano nella call-to-action (registrazione, download ebook, visita il sito ecc.).

Considera che il tasso di conversione media in qualunque altra piattaforma difficilmente supera il 5%. E devi già essere un bravo marketer.

Un recente sondaggio sul comportamento di acquisto di persone tra i 18 e i 24 anni, mostra che il 25% va su Youtube per trovare prodotti “cool” da comprare.

Ci sono 4 formati di annunci su Youtube:

  • annunci nell’homepage
  • nei risultati di ricerca
  • nei video suggeriti
  • in-stream “skippabili” e “non skippabili”

Google Shopping

Google shopping mostra annunci sotto forma di prodotti.

Questa forma di pubblicità è perfetta per gli ecommerce.

Hai certamente visto questa forma di ads in passato, ma magari non sapevi che fossero annunci.

google shopping esempio

In genere appaiono quando si cerca un prodotto.

Il motivo per cui sono molto efficaci è che mostrano immagini di alta qualità e prezzo. Questo significa che ci sono più alte probabilità di aquisto se l’utente clicca, dato che l’utente:

  • cercava proprio quel prodotto
  • è a conoscenza del prezzo
  • mostra una alta “buying intent”
  • se il tuo ecommerce è ben strutturato, non ha motivo di cambiare idea all’ultimo

La differenza tra Google Shopping e le altre forme di advertising su Google, è che non si basa su parole chiave.

Tutto ciò che devi fare è creare un feed in formato .csv o .xml e caricarlo nel Google Merchant Center. Suona complicato ma è in realtà semplicissimo. Ti farò vedere come fare in un altro articolo.

Conclusione

Nonostante sulla carta sembri facile, gestire una campagna di Google AdWords può essere complicato, specialmente se non hai molta esperienza.

Alcuni fattori chiave da tenere presente sono:

  • le keywords o parole chiave: sono quelle query di ricerca per le quali vorresti farti trovare.
  • PPC: il pay-per-click rappresenta il prezzo che paghi quando 1 persona clicca sul tuo ad
  • CPA: il cost-per-acquisition è il costo medio che devi spendere per ottenere una conversione
  • budget: puoi decidere quanto spendere al massimo al giorno e in totale per la tua campagna.

Le parole chiave le scegli tu, così come il budget che sei disposto ad investire.

Praticamente hai totale libertà sulla tua campagna, il che sembra un vantaggio ma può diventare un incubo.

Se non hai esperienza, AdWords può travolgerti. Su AdWords ogni errore costa soldi veri, il che rende il tutto ancora più scoraggiante.

Nei prossimi post ti mostrerò come lanciare una campagna da zero.

Patrizio Racco

Author Patrizio Racco

More posts by Patrizio Racco

Lascia una recensione

1 Commento on "Che cos’è Google AdWords – Le 4 componenti che devi conoscere per fare Ads"

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] LinkedIn, per quanto riguarda gli annunci, se non lo sai, è una piattaforma simile a quella di Google Adwords. […]