Come posizionare l’azienda per dominare il mercato

hipster

Il marketing è tattica.

Nonostante ogni azienda sia diversa dalle altre, ci sono alcuni steps in comune che faremmo tutti meglio a considerare per posizionare la nostra azienda.

Specialmente se siamo una startup.

In questo articolo parlo di piccoli esercizi che ti aiuteranno ad azzeccare il posizionamento del tuo prodotto/servizio, sviluppare gli assets giusti, e lanciare sul mercato con il botto. E valgono sia che tu stia lanciando un nuovo prodotto o un’intero business.

Come posizionare la tua azienda

Il posizionamento è semplicemente una frase. A volte due.

E’ una dichiarazione che definisce chiaramente quale problema risolvi e perchè la gente dovrebbe crederti.

chi sei e cosa fai?

Tutto inizia con il posizionamento.

La tua dichiarazione di posizionamento è fondamentale per: allineare il team, assumere le persone giuste, sviluppare il prodotto migliore, comunicare il valore del tuo lavoro – e la lista potrebbe continuare.

Prima posizioni il prodotto nella tua mente, poi in quella del tuo team. Infine in quella dei tuoi utenti.

Ci sono così tanti prodotti là fuori simili al tuo che, se non sai veramente chi sei, nessuno ti può notare.

Valutando i punti di forza e debolezza del tuo prodotto, considerando la concorrenza e trasformando te stesso nell’utente finale che usa il prodotto, saprai chi sei e chi non sei.

Una cosa è certa…

Non puoi essere tutto per tutti, ma puoi essere qualcosa per qualcuno.

e sti cazzi

Nel libro “Positioning: The Battle for Your Mind” di Al Ries e Jack Trout, ci sono un sacco di buoni consigli.

In particolare, c’è una formula per scrivere la frase (o due) che ti aiuta a definire il posizionamento aziendale, che ti riporto di seguito:

Per (clienti target)

Ai quali (serve),

(prodotto) è (categoria)

Che (benefici)

Diversamente da (alternative)

(differenze)

Sembra confuso, ma con un esempio capirai.

Prendiamo Amazon libri:

Per tutto il mondo

Ai quali piace leggere libri,

Amazon è un negozio di libri

Che dà accesso a milioni di libri

Diversamente dai negozi tradizionali,

Amazon fornisce prezzi straordinariamente convenienti, una selezione enorme e consegna a casa tua.

Per aiutarti a fare la tua versione, prova prima a rispondere alle seguenti domande:

  • Perchè il tuo prodotto/servizio è diverso?
  • Qual è la cerchia più generica in assoluto ai quali potresti vendere? Sii molto generico, tipo “tutti quelli con intolleranze alimentari”. Inizia poi a stringere e stringere la cerchia, fino ad arrivare al profilo di un singolo.
  • Quali “punti di dolore” stanno vivendo i tuoi clienti adesso? In altre parole, quali sono i problemi che li tengono svegli la notte, e che tu puoi risolvere?
  • Chi altro può risolvere gli stessi problemi? Dove sei più forte di loro e dove sei più debole?
  • Evita paroloni. Usa termini semplici e umani.

Harley-Davidson dice di se stessa:

Siamo l’unica azienda

Negli Stati Uniti

Che costruisce moto rumorose

Per i duri (o che vorrebbero esserlo)

I quali vogliono far parte di un gruppo di “cowboys”

In un’era in cui la libertà sta decadendo.

Come vedi la struttura è flessibile.

L’obiettivo della formula non è di prenderla tale e quale e riproporla nel tuo marketing.

Al contrario, dovrebbe rimanere interna all’azienda. Condividila con i tuoi collaboratori così che tutti siano all’ineati con la tua idea di posizionamento aziendale.

Una volta definito il posizionamento della tua azienda, usa la formula per differenziare la tua offerta.

Dato che è difficile essere i primi in una nicchia, occorre almeno essere diversi.

Posizionare l’azienda all’inizio rende tutto più semplice

a ma sei maschio raffaella carrà

Il posizionamento aziendale dovrebbe venire prima di tutto. Ancora prima del nome, del sito internet e del marketing.

Infatti, tutto ciò, dovrebbe essere ispirato dal posizionamento.

Se fossi una startup in cerca di investitori, esporre chiaramente il tuo posizionamento aziendale ti farà guadagnare fiducia.

Conclusione

Posizionamento e prodotto nascono e crescono insieme

Non puoi definire un posizionamento aziendale in una nicchia di mercato, se prima non hai un’idea di cosa vuoi vendere.

E vice versa, non puoi sviluppare un prodotto se non hai chiaro a chi vendere e perchè.

Una volta chiaro il posizionamento, puoi facilmente immaginare quali features il prodotto o servizio dovrebbe avere.

Dedicare tempo a comparare il tuo prodotto a quello dei tuoi competitors è quanto di meglio tu possa fare.

Vai pure nel dettaglio, se puoi.

La gente capisce le differenze e le novità solo se paragonate a qualcosa che già conoscono.

Se fai fatica a scrivere il posizionamento, è molto possibile che ci sia qualcosa di sbagliato nel tuo prodotto.

Specialmente se non riesci ad identificare la nicchia. Se fai fatica, è un segno.

Patrizio Racco

Author Patrizio Racco

More posts by Patrizio Racco

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami